Le interviste agli “addetti ai lavori” continuano. Siamo andati a San Severino Marche, la splendida cittadina marchigiana ricca d’arte, a trovare Dafne De Angelis, allevatrice di bull terrier miniature e titolare della Pensione per cani Amico Mio che si trova nelle verdi colline circostanti.





Dafne in questo periodo estivo è molto impegnata con il servizio di pensione. L’estate è sicuramente la stagione dove le persone che non possono portare con sé in vacanza il proprio amico a quattro zampe, si rivolgono a qualcuno cui affidarlo. È qui da lei che molti di loro aspettano il ritorno dei proprio familiari, in un contesto di campagna incontaminata e con le attenzioni amorevoli di chi li conosce.

Come nasce la passione per i cani?
Il primo cane che ho avuto è stato un Dobermann, una femmina, con lei ho iniziato ad avvicinarmi al mondo dell’agility e dell’obedience. Il Dobermann ha un carattere favoloso così, dopo aver capito che era la razza che faceva per me, ne presi altri. Da lì iniziai una collaborazione con un allevamento della zona (che continua tuttora) anche se in seguito decisi poi di non diventare un’allevatrice di Dobermann “spostandomi” su di un’altra razza, il Bull Terrier. Anche per questa razza sono stata colpita principalmente dal carattere, completamente opposto a quello del Dobermann, ma anche in questo caso davvero straordinario.




La passione per i cani non si è fermata all’allevamento di Bull Terrier, giusto?
È così. Nel 2011 ho deciso di aprire una pensione per cani e da allora alterno il mio tempo tra questo progetto e l’allevamento. In questi 7 anni la pensione è cresciuta molto e ho investito tanto anche nelle strutture: oggi abbiamo 12 box (che a breve diventeranno 20), un servizio toelettatura e grandi aree verdi.

In questo momento con quanti cani vivi?
Otto! Quattro Bull Terrier miniature, un Pinscher, un Malinois (Pastore Belga), un Pastore Tedesco e un meticcio.




Qual è la tua giornata tipo?
Appena alzata, la prima cosa che faccio è far uscire i cani. Per loro è molto importante e cerco di far in modo che escano almeno 3 volte al giorno, per farli stare all’aria aperta e per farli comunque muovere. Appena rientriamo si mangia, poi pulizia quotidiana. Dopodiché il ciclo si ripete per il pomeriggio e per la sera. Diciamo che rimane poco spazio per me :)




Quanto è importante l’alimentazione?
È evidente che avendo a che fare con molte razze, cerco sempre di capire la dieta migliore per ciascuno. In ogni caso, presto sempre molta attenzione alla qualità delle materie prime e alle reazioni dei cani.D’altra parte meglio investire nel cibo di qualità piuttosto che dar da mangiare prodotti economici che rischiano di farti andare dal veterinario tutti i mesi.

Per Scoprire di più su Dafne, il suo allevamento e la sua pensione potete seguire "Amico Mio" su Facebook e "dafnedeangelis" su Instagram.