Filiera corta? Si, grazie!

campo di grano, i prodotti di feed-0 sono filiera corta
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Dall’esperienza maturata nel settore petfood nei tanti anni in stretta collabo­razione con nutrizio­nisti, veterinari e allevatori nasce FEED-0.

FEED-0 nasce dalla volontà di creare un prodotto genuino per alimentare bene il proprio cane con una spesa contenuta e ha visto questa opportunità nella filiera corta. Questo modello ha un impatto non solo sulla qualità degli ingredienti, ma anche sulla sostenibilità ambientale, un tema a noi molto caro.

Ci siamo così adoperati per procurarci tutto il necessario per far arrivare nella ciotola del tuo cane un prodotto a impatto zero e genuino: dalle materie prime al packaging, compreso l’imballo e la spedizio­ne.

Un altro motivo per cui abbiamo deciso di adottare la logica del Km zero è il vantaggio che porta all’economia locale e alla riqualificazione del rapporto con il territorio.

patate, tra le materie prime delle crocchette per cani FEED-0

Ma cosa si intende per filiera corta?

Secondo quanto stabilito dalla Coldiretti il limite massimo che segna la definizione di un prodotto a Km zero è di 150 chilometri di distanza dal luogo di produzione o, in termini tempo­rali, 2 ore di viaggio su strada. Seguendo questo criterio abbiamo identificato l’area di azione che gravita attorno alla città metropolitana di Bologna, punto di partenza e sede operativa del nostro progetto.

I vantaggi della filiera corta

La salubrità degli ingredienti viene compromessa se provengono da luoghi lontani, poiché i prodotti sono soggetti a lunghi viaggi in navi o treni merci oppure stoccate in container con rischi di elevate escursioni termiche e conseguen­te aumento delle probabilità di elevate cariche batteriche.

Molti trascurano i rischi che il trasporto delle merci comporta. Anche i grandi marchi che promuovono la vendita di prodotti genuini fanno spesso viaggiare per lunghe tratte la merce, sia come prodotto finito che come materia prima.
Un inutile via vai per nazioni e continenti non sempre finalizzato all’esclusivo e reale miglioramento della qualità del prodotto, ma spesso solo a una costante ricerca di materie prime al ribasso.

Dopo la loro trasformazione, alcuni di questi pro­dotti risultano “avvalorati” da soli costi aggiuntivi come pubblicità, informazione veterinaria, fiere di settore, marketing e passaggi commerciali di distribuzione e vendita.

pesce azzurro è tra le materie prime delle crocchette per cani di feed-0

Di certo la filiera corta offre di più. La salute ed il benessere del cane passano anche attraverso questo. La vici­nanza di reperimento delle materie prime può effettivamente aumentare qualità e freschezza delle stesse che verranno poi utilizzate.

Per queste ragioni abbiamo scelto materie prime come pollo, anatra, suino e pesce azzurro per quanto riguarda le proteine animali. Mentre riso, mais, piselli, patate, polpa di barbabietola e cicoria per la parte di cereali e ortaggi.

Nessun ingrediente non autoctono, ma tutti provenienti da luoghi il più vicino possibile al sito di produzione.

Filiera corta anche come simbolo di una responsabilità sociale

L’impegno di un’azienda nell’affrontare queste tematiche contribuisce a delinearne il profilo identitario. Non più la sola nutrizione quindi al centro dell’at­tenzione, ma una diversa consapevolezza verso tutte le responsabilità a cui dobbia­mo fare fronte.

E così anche servire una ciotola di benessere ai nostri amici a quattro zampe può fare la differenza nel rispetto dell’ambiente e anche della nostra salute.

Sei interessato/a al benessere del tuo cane e vuoi dargli solo prodotti salutari? Scopri i nostri prodotti a km zero.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Potrebbe interessarti anche
Dafne e il suo bull terrier

Dafne, tra bull terrier e la pensione Amico Mio

Le interviste agli “addetti ai lavori” continuano. Siamo andati a San Severino Marche, la splendida cittadina marchigiana ricca d’arte, a trovare Dafne De Angelis, allevatrice di bull terrier miniature e titolare della Pensione per cani Amico Mio che si trova nelle verdi colline circostanti.

Leggi di più »
Carrello
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti