Genius dog challenge: 6 cani in sfida, chi sarà il più intelligente?

gaia border collie di genius dog challenge tra i cani più intelligenti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Pensi di avere il cane più intelligente del mondo? Beh mettilo alla prova!

Un team di esperti etologi del dipartimento di etologia della Eötvös Loránd University di Budapest sono alla ricerca del cane più intelligente del mondo.

Da più di due anni stanno studiando l’apprendimento e il processamento del linguaggio da parte dei cani, per fare questo sono andati alla ricerca dei cani più intelligenti sparsi per il mondo. Grazie ai social e a diverse campagne di comunicazione hanno selezionato i soggetti migliori per questa competizione.

Gaia con uno dei suoi oggetti da memorizzare

Sei sono stati i formidabili finalisti di questa ricerca: Rico (Spagna), Whisky (Norvegia), Max (Budapest), Squall (Florida), Gaia (Brazil) e Nalani (Paesi Bassi). I fattori che hanno decretato la scelta di questi Border Collie è stata la loro capacità di apprendere una grande quantità di nomi e oggetti in un breve periodo.

Sono in grado di apprendere cose formidabili, tanto che eravamo increduli quando abbiamo visto quello che erano in grado di fare!

Claudia Fugazza

È proprio su questo aspetto che verte la ricerca e la sfida. Ogni mercoledì, fino al 16 dicembre, in diretta dai loro canali Facebook e Youtube ha luogo la sfida per decretare il “genius”. Nel primo stage i cani hanno sette giorni di tempo per memorizzare il nome di 6 oggetti e ogni settimana due dei Border si sfidano in diretta. Mente nella seconda fase della competizione dovranno impararne addirittura 12 nomi di oggetti.

Whisky con alcuni degli oggetti da memorizzare

Vista la situazione attuale la competizione avviene in streaming dalle proprie abitazioni. I Border Collie devono essere in grado di portare al proprietario l’oggetto richiesto, prelevandolo tra vari oggetti presenti nella stanza affianco. Questo approccio serve per evitare che la scelta del cane possa essere influenzata dal movimento della testa e dello sguardo di chi da il comando.

Gli ambasciatori di questa sfida non possono che essere dei Border Collie, in quanto cani dalla grande capacità di apprendimento come emerge anche dal libro di Stanley Coren, L’intelligenza dei cani.

Augurando a tutti i partecipanti un grande in bocca al lupo e siamo curiosi di scoprire chi sarà il cane più intelligente!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Potrebbe interessarti anche
Manifesti di FEED-0, la novità per cani di Bologna

FEED-0: la novità della Cirenaica

Una volta portato a termine (speriamo) tutto quanto relativo all’avvio della nuova attività, ci stiamo finalmente dedicando a ciò che ci piace di più: raccontare la nostra esperienza, conoscere le persone e far conoscere il nostro prodotto.

Leggi di più »
quattro bassotti per un danese copertina

Quattro bassotti per un danese, una famiglia targata Disney

Negli anni ’60 del boom economico, la Disney produsse una serie di commedie live-action dal tono leggero e scanzonato. Film adatti a tutta la famiglia, che in alcuni casi sono diventati  dei piccoli classici e che spesso hanno cani e gatti protagonisti. È il caso di “Quattro bassotti per un danese”

Leggi di più »